Atteggiamenti e azioni verso la produzione di energia da biomassa

- Apr 30, 2019-

Il supporto per l'elettricità generata da biomassa solida è la stimolazione più importante per lo sviluppo del mercato delle centrali a biomassa. Mentre i regimi di sovvenzioni per la biomassa hanno recentemente registrato anche emendamenti positivi in Europa, i paesi asiatici stanno attualmente riducendo questo tipo di sostegno per la prima volta. Questo è uno dei risultati di un nuovo studio di mercato condotto dalla società di consulenza tedesca ecoprog GmbH.


biomass fuels

Secondo lo studio di ecoprog "Biomass to Power 2018/2019", il numero di centrali a biomassa (BMPP) commissionate nel 2018 è aumentato di circa 300 strutture. Oggi ci sono circa 3 800 BMPP in tutto il mondo con una potenza installata di circa 60 GW.


Sovvenzione-driven


pellet


I sussidi per le energie rinnovabili (RE) sono il fattore più importante alla guida del mercato BMPP, specialmente in Europa. I mercati del Sud e del Nord America, così come in molti paesi asiatici, sono piuttosto stimolati dalla disponibilità di carburante; tuttavia, i sussidi RE sono un fattore importante per lo sviluppo di nuove capacità anche in questi paesi.


Alcuni dei regimi europei di sostegno alla biomassa hanno più di 20 anni. Pertanto, molti di questi sistemi sono stati ridotti e piuttosto orientati verso meccanismi competitivi negli anni passati. Nell'ultimo anno, questa tendenza ha rallentato in una certa misura .

 

Spostati verso le aste di mercato

trade


La Polonia, ad esempio, organizzò le aste BMPP per la prima volta nel 2018, dopo che l'introduzione era attesa da molti anni. Tuttavia, queste aste hanno avuto un successo molto limitato: solo un progetto è stato approvato per sussidi. Questo perché hanno partecipato solo alcuni sviluppatori di progetti, uno dei motivi per cui è un atteggiamento attendista da parte di molti investitori.


Alla fine del 2018, la Finlandia ha anche introdotto un sistema di vendita all'asta che potrebbe beneficiare della produzione di elettricità da biomassa. L'Irlanda ha approvato un programma di vendita all'asta, che dovrebbe aumentare la creazione di energie rinnovabili, compresa la biomassa, fino al 2025.


Al di fuori dell'Europa, il numero di paesi che abbattono i sussidi per la biomassa è aumentato per la prima volta nel 2018. La Tailandia, ad esempio, ha drasticamente ridotto la tariffa feed-in (FIT) per l'elettricità da biomassa, da circa 14,20 € ct / kWh a 6,30 € ct / kWh.


power generation


Una centrale a biomassa da 9,9 MW in Tailandia. Utilizzando la lolla di riso e i trucioli di legno, l'impianto è stato originariamente commissionato come impianto di cogenerazione nel 2004 fornendo vapore a una riseria e energia alla rete.


Inoltre, il Giappone ha abbassato le sovvenzioni per i progetti di energia da biomassa con capacità di oltre 10 MW e ha introdotto un tetto di 200 MW all'anno per le costruzioni aggiuntive. L'Argentina ha ridotto il volume delle offerte per l'asta nelle aste annuali da 1,2 GW nel 2017 a 400 MW nel 2018.


L'Asia guida la crescita

wood pellet


Condizioni di subsidenza sostanziali rimangono in vigore in Cina e in India, paesi con le maggiori potenzialità di crescita. Nel 2018, l'India ha inoltre introdotto uno schema di sostegno nazionale per la costruzione di impianti combinati di calore ed elettricità (CHP) basati su sovvenzioni per la costruzione di impianti.


Da una prospettiva globale, la sussidiarietà dell'elettricità da biomassa continua a promuovere lo sviluppo del mercato per la costruzione di BMPP. Fino al 2027, il mercato mondiale delle BMPP rimarrà così sul suo dinamico percorso di sviluppo. Ecoprog prevede la costruzione di circa 1 900 nuove centrali a biomassa con una potenza installata di circa 25 GW nel periodo.


energy

Si prevede che circa il 50% di questa crescita si realizzerà in Asia, specialmente nei due mercati principali, Cina e India.

Inoltre, il Nord e il Sud America rimarranno mercati attraenti per la generazione di elettricità da biomassa solida, e in particolare i loro mercati guida Brasile, Canada e Stati Uniti (USA). In Europa, il livello generale di sostegno continuerà a diminuire, al fine di ridurre i costi elevati e migliorare gli aspetti ecologici.

I cambiamenti positivi degli schemi di sussidio , che sono stati osservati nel 2018, non saranno in grado di compensare completamente questo sviluppo. In breve, il mercato europeo, quindi, perderà parte della sua spinta verso l'ecoprog.