I ricercatori dell'Unione europea hanno sviluppato un nuovo processo di essiccazione della biomassa

- Jun 14, 2018-

Secondo l'istituto Fraunhofer per l'ingegneria delle interfacce e la biotecnologia in Germania, un nuovo tipo di tecnologia di essiccazione del vapore di legno sviluppata attraverso il progetto SteamBio finanziato dall'ue potrebbe ridurre significativamente i costi di trasporto della biomassa. La tecnologia ha anche prodotto materiali che l'industria chimica potrebbe utilizzare. Il processo è attualmente in fase di valutazione su scala pilota.

Le informazioni rilasciate dall'istituto Fraunhofer IGB spiegano che i rifiuti forestali e altri tipi di legno di scarsa qualità sono macinati, un'importante materia prima per l'industria della lavorazione del legno. I trucioli di legno possono essere utilizzati anche come combustibile per centrali termiche e sistemi di riscaldamento a cippato. , l'alto contenuto d'acqua del legno può causare problemi. In particolare, l'acqua aumenta il peso dei trucioli di legno, rendendoli difficili da trasportare. Il Fraunhofer IGB ha anche osservato che era difficile conservare le merci bagnate e affermava che i trucioli di legno senza protezione dalla pioggia sarebbero marcire rapidamente.

Il progetto SteamBio mira a superare questi problemi con la cottura. Oltre a Fraunhofer IGB, altri 10 partner di quattro paesi europei hanno partecipato al progetto SteamBio.

All'istituto Fraunhofer ha rilasciato una dichiarazione, il capo del Fraunhofer IGB e il coordinatore del progetto SteamBio Siegfried Egner hanno spiegato che la tecnologia coinvolta nell'assenza di ossigeno nella biomassa di riscaldamento a vapore nell'ambiente. "La biomassa ha tre componenti principali: cellulosa, lignina ed emicellulosa e questo processo elimina completamente l'emicellulosa, "ha detto. Come risultato, il peso della biomassa è ridotto, e il suo calore specifico merita di essere migliorato. Il processo rende anche il materiale impermeabile. Inoltre, i trucioli di legno possono essere facilmente macinati in polvere altamente attiva o compressi in particelle.

Sebbene Terrefaction non sia una tecnologia nuova a pieno titolo, afferma Bruno Scherer, ingegnere progettista presso Fraunhofer IGB, SteamBio USES tecnologia di essiccazione a vapore sviluppata da Fraunhofer IGB per temperature tra 200 e 250 gradi Celsius. La caratteristica unica di questa tecnologia è che il L'umidità contenuta nella biomassa e nei prodotti a base di vapore durante l'essiccazione viene sistematicamente trattenuta nella sala di trattamento e diventano essi stessi un mezzo di processo. "In altre parole, utilizziamo il vapore surriscaldato", ha affermato Scherer in una nota.

Secondo Fraunhofer IGB, le alte temperature utilizzate nel processo essiccano la biomassa, rendendo volatili composti organici basso-bollenti. Quando la cellulosa e la lignina rimangono solide, le sostanze volatili entrano nella fase gassosa. I condensatori speciali vengono utilizzati per catturare questi materiali gassosi e riciclarli come liquidi.

Un impianto pilota è in corso in Spagna, utilizzando pino, quercia, faggio, potatura dei vigneti e scarti di olio d'oliva.