L'associazione di energia di biomassa mondiale hanno firmato un accordo per promuovere lo sviluppo della bioenergia In Croazia

- May 07, 2018-

Dalla Croazia, Europa sud-orientale e altri nove Stati membri dell'UE più di 230 silvicoltura, agricoltura, riscaldamento, trasporto, industria di energia elettrica e scienza e tecnologia leader di esperti di energia biologica si sono riuniti a Zagabria, discutere i futuro dei biocarburanti. Tema incentrato sulla esecuzione di istruzioni REDII, determinare la posizione di mercato della biomassa e combustibili legnosi, come pure la nuova tecnologia, Esporta le quote dell'impianto di cogenerazione e tendenza di biomassa e un maggiore uso dei fondi UE.

Allo stesso tempo, CROBIOM firmato e pubblicato il "contratto di bioenergia" come un principio guida per lo sviluppo della bioenergia in Croazia nel 2030.

1. energie rinnovabili obiettivi e l'eliminazione delle strategie di combustibili fossili entro il 2030.

In dicembre 2015, la conferenza di Parigi sul clima (COP 21) ha creato un nuovo quadro per la politica climatica ed energetica. Per rispettare gli obiettivi di Parigi, Europa dovrebbe gradualmente uso di combustibili fossili entro il 2040.

Sistemi di energia nel futuro non fossili, bioenergia giocherà un ruolo importante nella generazione di elettricità, riscaldamento e trasporto del combustibile. Biomassa memorizza l'energia solare, la soluzione di storage più economica finora. Pertanto, l'uso futuro della biomassa dovrebbe essere concentrato in inverno, potenza di generazione e trasporto di combustibili per riscaldamento.

Croazia può contribuire all'indipendenza energetica dell'Europa e la risposta globale ai cambiamenti climatici. Tuttavia, è necessario modificare la politica energetica in politiche di sviluppo sostenibile, incoraggiare lo sviluppo di nuovi carburanti e riuscire a sostituire i combustibili fossili importati.

Inoltre, attraverso una migliore regolamentazione, è necessario garantire che tutti i tipi di cooperazione energetica e altri piano collettivo dei cittadini può davvero contribuire alla qualità della trasformazione di energia, per garantire l'applicazione delle nuove tecnologie e soluzioni per investire.

2. mobilitare l'energia da biomassa.

Aumento della domanda di bioenergia richiede politiche attive per sviluppare il potenziale di energia biomassa della Croazia. Questa politica dovrebbe essere incluso nella terra abbandonata o non necessitano di produzione alimentare della terra per far crescere i raccolti per l'energia, per incoraggiare il migliore utilizzo dei rifiuti agricoli e sottoprodotti e rafforzare l'uso di una gestione sostenibile delle foreste.

3. aumentare il consumo di grano.

Granuli sono il combustibile più economico prodotto da biomassa e hanno alto valore energetico. Croazia produce più di 280.000 tonnellate in un anno, o 1,2% della produzione globale.

Nonostante i numeri impressionanti, il mercato di particella deve affrontare molte sfide. È importante illuminare i pubblico e i responsabili politici sui vantaggi comparativi dell'utilizzo di particelle certificate e standardizzate, soprattutto nelle scuole, asili e altre istituzioni pubbliche. Per avere successo, è molto importante per rafforzare la cooperazione all'interno e all'esterno del settore.

4. trasformazione di riscaldamento industria.

Riscaldamento centralizzato dovrebbe essere gradualmente trasformata in risorse non fossili, come il calore dei rifiuti industriali, dispositivi termici di biomassa burning e solare.

5. carbon pricing

La Croazia deve all'avanguardia nell'applicazione di soluzioni innovative. L'introduzione di tasse di carbonio in Svezia, Svizzera, Finlandia, Norvegia e altri paesi dovrebbe essere considerato. Questo tipo di imposta è il reddito neutro del paese. Ciò porterebbe all'aumento dei prezzi dei combustibili fossili e quindi gradualmente scomparire da grandi centrali elettriche. Prezzi del grano cadranno confrontati con il prezzo del petrolio e possono aumentare l'utilizzo delle fonti energetiche rinnovabili nazionali.