Cosa c'è di così difficile riguardo alle 'emissioni ultra-basse' di biomassa?

- Jul 04, 2018-

Il 26 giugno, il ministero di ecologia e ambiente ha annunciato i progressi del rafforzamento della supervisione e dell'ispezione delle aree chiave della guerra di difesa del cielo blu 2018-2019. Secondo il rapporto, 473 imprese di caldaie a carbone dovrebbero essere eliminate dalla lista di ispezione, e due caldaie a carbone, che rappresentano lo 0,4% del totale, sono risultate inadeguate.9 Le caldaie a carbone dovrebbero essere eliminate dalla lista.

Con i sempre più severi requisiti di protezione ambientale, l'eliminazione e la rettifica di alcune caldaie a carbone hanno attirato un'attenzione crescente. In molte province e regioni, la biomassa sta diventando un integratore efficace e un combustibile alternativo per il carbone. Con il continuo progresso degli "ultra- bassa emissione "di caldaie a carbone, la biomassa con le norme di emissione mancanti spesso deve affrontare lo stesso test" a bassissime emissioni ".

Le biomasse possono soddisfare lo standard "a bassissima emissione" della combustione del carbone? Quali sono le difficoltà tecniche? È economico?

In che modo la denitrificazione soddisfa lo standard?

"Quando l'azienda ha utilizzato per la prima volta le caldaie a biomassa intorno al 2007, ha implementato lo standard nazionale del 2003." Il contenuto di ossidi di azoto, biossido di zolfo e fuliggine non deve superare rispettivamente 200 mg / m3, 100 mg / m3 e 50 mg / m3, secondo gli standard del 2003 per l'emissione di inquinanti atmosferici nelle centrali termoelettriche (gb13233-2003). Sua madre, a capo di un'impresa di biomassa di jiangsu, ha detto ai giornalisti che non era difficile soddisfare gli standard di emissione.

Ma a partire dal 2013, 19 province (regioni autonome e comuni) di 47 città al di sopra e al di sopra della città sono state elencate nell'area di controllo chiave, energia termica, acciaio, petrolchimico, cemento, metalli non ferrosi, industria chimica e così via sei grandi industrie di inquinamento pesante e caldaie industriali a carbone per attuare limiti speciali di emissione. Gli standard di emissione di ossidi di azoto, anidride solforosa e fuliggine sono rispettivamente di 100 mg / m3, 50 mg / m3 e 20 mg / m3. E gli affari di han si trovano nei requisiti più rigorosi di otto città lungo il fiume ". Di conseguenza, le caldaie a biomassa dovevano in seguito seguire gli stessi standard." Anche se questo è ancora lontano dalle "emissioni ultra basse" di ossidi di azoto di 50 mg / m3, diossido di zolfo di 35 mg / m3 e fumo di 5mg / m3, è una grande sfida per le caldaie a biomassa. In alcune province, come lo zhejiang e lo shandong, è più difficile per le aziende di biomassa discriminare il carbone per "emissioni ultra basse". Quali sono le difficoltà tecniche?

Han ha detto ai giornalisti che la parte più difficile dello standard è il trattamento degli ossidi di azoto. Il comitato professionale dell'associazione cinese per l'economia circolare delle energie rinnovabili, Wang Weiquan, vice segretario generale, ha sottolineato che attualmente la denitrazione collega due dei più tradizionali la tecnologia è la riduzione catalitica selettiva (SCR) e la riduzione catalitica selettiva (SNCR). Piccoli dispositivi possono ossidare e pressurizzare direttamente la liscivia per assorbirla, in teoria riducendo le emissioni di ossidi di azoto e persino rispettando gli standard di "emissioni ultra basse".

Ma in pratica, Han Mou ha detto: "nella caldaia a biomassa fumi contenenti metalli alcalini, metalli pesanti, ecc., Utilizzando denitrazione selettiva di riduzione catalitica, facile causa avvelenamento da catalizzatore o anche guasto, agente riducente può causare nella superficie di riscaldamento alla stessa corrosione e ostruendo, finestra rigorosa nella temperatura, le fluttuazioni della temperatura possono causare l'efficienza della denitrazione è bassa, non possono soddisfare i requisiti delle emissioni super-pulite. "

Oltre ai fattori tecnici, Wang Weiquan ha anche detto che in termini di attrezzature, "l'attuale scala nazionale per il riscaldamento del combustibile a biomassa è ancora piccola, e le attuali attrezzature di denitrazione nazionale sono per lo più per grandi centrali a carbone, la differenza di dimensioni è troppo grande , il costo per l'impresa bionass è relativamente difficile da sopportare ".

È difficile realizzare un profitto sulle emissioni standard?

Di fronte alla situazione imbarazzante della tecnologia e delle attrezzature, le imprese nazionali produttrici di biomassa devono adottare misure basate sulla pressione della protezione ambientale.

Resta inteso che al fine di raggiungere lo standard di protezione ambientale di valore "speciale", Han Mou tre della sua attuale capacità di produzione di vapore di 75 tonnellate / ora di caldaia a biomassa utilizzando la "tecnologia ozono + plasma" per manipolare la denitrazione.

"Quando dopo il depuratore di fumo plasma, nel campo elettrico ad alta tensione pulsata, attraverso l'acqua, piccole particelle di fumo contengono scarica corona ad alto voltaggio, ossigeno, a temperatura ambiente per ottenere l'equilibrio del plasma ad alta e bassa temperatura, che produce un gran numero di elettroni ad alta energia e forti prestazioni di ossidazione di radicali idrossili come particelle ad alta energia.Non è stato trattato solo il gas di scarico e il gas di scarico è stato purificato, ma le particelle attive ad alta energia hanno notevolmente migliorato le sue prestazioni di ossidazione. reporter che questo processo fornisce una buona condizione di reazione per ossidare l'ossido nitrico dell'ozono, che migliora l'efficienza dell'ozono per ossidare gli ossidi di azoto. "L'ugello spray è stato quindi utilizzato per iniettare l'ozono in modo uniforme e la reazione di miscelazione è stata completata in un brevissimo tempo. NO nel gas di scarico è stato trasformato in ossidi di azoto costosi nella torre di assorbimento. "

Benché esistano percorsi tecnici e corrispondenti tentativi, Han ha sottolineato che "le caldaie a biomassa sono relativamente basse nell'automazione e il contenuto degli inquinanti nelle loro emissioni di scarico oscilla. Da giugno la produzione di nuove apparecchiature per la produzione di emissioni, l'aumento dei costi operativi di 700000 yuan al mese, spazio di profitto originale non è grandi aziende di combustibile a biomassa, l'onere dei costi ha raggiunto i suoi limiti ".

Inoltre, Wang Weiquan dice a un giornalista, al momento, che i prezzi delle materie prime di biomassa sono circa 800-1000 yuan / ton, i combustibili da biomassa sono solitamente fatti di soppressione di particelle di legno e diventano, e le particelle di legno sono una sorta di materiale residuo di valore economico, quindi l'approvvigionamento della materia prima è la concorrenza del mercato, il prezzo è difficile da fallire. Nonostante la maggiore capacità della caldaia e maggiori sono i guadagni, "ma lo standard di emissione ultra-bassa è ragionevole per carbone, gas, caldaia a biomassa, richiesta diretta 'le emissioni ultra-basse sono difficili. La tecnologia funziona in teoria, ma non economicamente. Wich weiquan ha ammesso. "A causa delle caratteristiche di combustione della stessa biomassa, la sua capacità di caldaia è attualmente di circa 70 tonnellate all'ora al massimo. Per piccole biomasse caldaie con una capacità di appena una tonnellata all'ora, lo standard "emissioni ultra-basse" è un po 'schiacciante.

Inoltre, a causa delle particelle di fuliggine da scarico di carbone dopo la combustione della biomassa è più fine, ancora bisogno di aggiungere l'impianto di trattamento del gas di scarico della caldaia di apparecchiature di rimozione della polvere borsa, cambio giornaliero, attrezzature di manutenzione aumenterà anche il costo aziendale.

"Le" emissioni ultra basse "delle caldaie a biomassa non sono un problema tecnico, ma economico." Agli occhi di una biomassa, capo dell'impresa nel nord della Cina, anche se le sue province non hanno ancora chiesto alle biomasse di eseguire "speciale", "basso tenore di carbonio", ma la pressione ambientale sta aumentando. "Gli standard di emissione non dovrebbero essere" taglia unica ", dovrebbero basarsi su misurazioni e valutazioni scientifiche effettive e su standard ragionevoli di emissione di biomassa."